Header

Ricerca

POP dell’anno 2023: Bar Lupo

Anche quest’autunno, «GaultMillau POP!», la guida di tendenza della scena gastronomica svizzera, insieme ad American Express ha eletto un nuovo «POP dell’anno»: il «Bar Lupo». Chi ne varca la soglia si lascia alle spalle Zurigo e parte per un viaggio culinario attraverso l’Italia.

american-express-selects-top-story-bar-lupo-4

«GaultMillau POP!»

Mentre GaultMillau premia con punti le massime vette dell’alta cucina, «GaultMillau POP!» si occupa delle dritte di intenditori per i locali più di tendenza della scena gastronomica svizzera. Si cercano idee originali, piatti genuini e specialità esotiche. E se i piatti entusiasmano, rendono nostalgici o ampliano gli orizzonti, «GaultMillau POP!» non è lontano. Una volta all’anno, a una delle aziende gastronomiche raccomandate viene concessa una speciale onorificenza: diventa il re di «POP!». Per l’anno 2023, a salire sul trono è un lupo.

L’italiano «Bar Lupo» alla Kalkbreite fa venire nostalgia del Mediterraneo con tre tipi di piaceri per il palato: cocktail creativi, vini pregiati e specialità italiane.

Dalla Sicilia a Venezia

Avete mai provato un «Bro’sé» o un «Ah Ja Klar»? Con i cocktail del «Bar Lupo» vi attendono combinazioni uniche come il gin con il basilico e l’olio di prezzemolo. O preferite vermut, sakè e fragole? Anche la cantina dei vini conquista con la sua varietà, la qualità e una linea chiara: gustate La Pente, Lamoresca Bianco, Rosé Supernova o un Retromarcia dalla Toscana.

Naturalmente, nel «Bar Lupo» non si beve a stomaco vuoto. La cucina sorprende con piatti che non temono assolutamente il confronto con altri ristoranti di specialità italiane. Le tagliatelle al ragù e le casarecce al pesto genovese hanno lo stesso sapore di quelle che preparerebbe una nonna italiana. Anche gli antipasti, che si abbinano alla perfezione con l’atmosfera del bar, sono molto apprezzati: c’è focaccia con fichi e speck appena uscita dal forno, arancini siciliani, salame, olive, formaggio e vitello tonnato. E per concludere in bellezza uno squisito tiramisù con un digestivo. Tutto senza fronzoli e di eccellente qualità.

I tre re di «POP!»

Dietro questo gusto tutto italiano c’è un terzetto dall’ampio sapere gastronomico: Armin Azadpour ha lavorato nell’«Hunky Dory» a Francoforte, Claudio Sacchi viene dal «Bar Sacchi» e Patrick Schindler ha cucinato da «Soi Thai» e «Action Burger». Coniugando esperienza, piacere del cibo e fiuto per quel «certo non so che», con il loro «Bar Lupo» si sono guadagnati il titolo di «POP dell’anno» 2023.

Offerte

Powermeals

Risparmiate CHF 75.- sui vostri primi 3 ordini

Smood

Ricevete il 20% di sconto con un ordine minimo di CHF 50.- 

Più storie

PUNKT Keusch

Vivere in una Smart Home significa semplicemente avere più tempo per rilassarsi tra le proprie mura domestiche

Quando dai rottami nasce arte

Un giro per la città di Basilea con la coppia di artisti Cicolupo

poinz: più premi per tutti

Ciò che più di 8 anni fa è cominciato come una piccola start-up oggi è una delle aziende fintech più innovative della Svizzera. Poinz: più premi per tutti