Header

Ricerca

Login

Made by Members: Sandra Tobler

Quando si tratta di come una donna diventa CEO di una giovane azienda di sicurezza informatica, non ha niente da imparare da nessuno: con Futurae, Sandra Tobler (40 anni) ha rivoluzionato l’interfaccia tra protezione dei dati e facilità d’utilizzo.

american-express-made-by-members-sandra-tobler-stagestatic

Mobile banking, e-banking e qualsiasi portale per i clienti sono indispensabili per la vita moderna. Grazie alla vincitrice del titolo «Innovatrice dell’anno 2020», l’utilizzo di accessi, firme di transazioni e simili ora è più sicuro che mai. Il suo approccio: i bisogni degli utenti vengono prima della tecnologia e questo permette ai clienti finali di approfittare di soluzioni sicure – senza doverle prima capire.

Sandra, quali sfide vedi nella digitalizzazione?

Più cresce il numero di diversi servizi che vengono trasferiti nel mondo digitale, più aumentano le situazioni che devono essere adeguatamente protette per i clienti e i loro utenti finali.

E ora Futurae lancia la soluzione giusta sul mercato?

Lavoriamo con grande entusiasmo per offrire agli utenti prodotti intuitivi di facile impiego per ogni tipo di servizio: mantenere questo equilibrio tra sicurezza informatica e facilità di utilizzo non è per niente semplice. Ormai lo sappiamo tutti: gli SMS non sono più sicuri. Occorre trovare nuovi modi per proteggere i servizi online in modo adeguato e semplice per noi utenti.

Come hai reagito a questo premio?

Il premio come innovatrice dell’anno 2020 significa molto per me poiché rappresenta un importante riconoscimento per tutto il team. Abbiamo fatto molta strada.

Dove integri l’innovazione nella tua vita quotidiana?

Credo che ognuno debba cercare sempre di migliorarsi. Per me personalmente, ma anche per ogni membro del mio team, questo è importante perché la sicurezza informatica è in costante evoluzione. Tutto cambia continuamente, e per questo sviluppare un prodotto software statico semplicemente non è abbastanza. Questa è la promessa che facciamo ai nostri clienti: siamo sempre in prima linea e reagiamo agli avvenimenti attuali.

In che modo l’innovatrice dell’anno può ancora trovare ispirazione?

A livello privato con persone interessanti e discussioni stimolanti. A livello professionale ho il privilegio di essere circondata ogni giorno da persone brillanti, ad esempio i migliori esperti di sicurezza informatica. Mi ispirano le persone che motivano gli altri a crescere. Persone che mettono l’oggetto prima della politica interna e dei vantaggi personali.

Sei co-fondatrice e CEO in un settore dominato dagli uomini ...

Provengo da una famiglia di imprenditori, ma in realtà creare un’attività indipendente non è mai stato il mio obiettivo. Ma questo è un campo lavorativo molto interessante per me personalmente. Vedo un chiaro sviluppo nel settore informatico. I dati dimostrano che la diversità contribuisce al successo dei progetti IT. Per questo, quando assumiamo nuovi collaboratori facciamo attenzione che possiedano un ampio ventaglio di capacità e che provengano da un background eterogeneo.

Cosa ti rende orgogliosa quando pensi a Futurae?

Sono orgogliosa di tutti gli obiettivi raggiunti finora con Futurae. La nostra azienda è riuscita nell’impresa di fare nascere dal nulla un pacchetto software e acquisire più di 100 clienti in tutto il mondo, e questo principalmente in settori pesantemente regolamentati come i servizi finanziari o l’industria sanitaria. Milioni di utenti utilizzano ogni giorno, senza saperlo, la nostra piattaforma di sicurezza. E per noi è un viaggio estremamente emozionante dimostrare che è possibile costruire un’azienda di successo a livello internazionale partendo dalla Svizzera.

In retrospettiva: cosa faresti di diverso?

Tante cose, se ne avessi la possibilità (ride). Tuttavia, una parte importante di ogni processo di apprendimento consiste nel riflettere costantemente. Cosa si è fatto, e come? Quali decisioni sono state prese, e perché? E quali conclusioni si possono trarre?

E cosa hai imparato negli ultimi cinque anni?

Fondando l’azienda ho imparato a prendere tante decisioni molto velocemente. E che ogni mia decisione ha conseguenze di ampia portata – per me e per gli altri. Una pressione molto forte, che bisogna sapere gestire.

Un desiderio per il futuro?

Mi auguro di continuare a crescere e di imparare durante il mio viaggio. E di essere circondata da persone competenti, con le quali mi posso divertire molto e che stimolano la reciproca crescita.

Presto riceverai la tua carta American Express, giusto?

Sono felice di ricevere la carta Platinum e di provare tutti i servizi supplementari che, per una persona dall’agenda molto fitta di impegni come me, sembrano molto interessanti. Soprattutto quando dovrò di nuovo organizzare dei viaggi. Avere un assistente al mio fianco in questi viaggi è estremamente utile.


Sandra Tobler Made by Members Portrait