Header

Ricerca

Giodi Vegetarian and Co.

Il primo ristorante quasi completamente vegetariano – così si descrive «Giodi». Altrettanto semplice e nello stesso tempo originale è anche la sua cucina, specializzata in piatti vegetariani e vegani.

american-express-gm-pop-giodi-2

Mangiare è un piacere. Il fatto che questo principio da «Giodi» sia al primo posto lo si capisce subito dando un’occhiata al menù. Vi piace la cucina raffinata? Allora provate i ravioli ripieni di fonduta, gli gnocchi di patate dolci o l’hamburger di funghi champignon. E per dessert magari un sorbetto al porto e ai cinorrodi di rosa canina? O preferite optare per hummus, insalata Waldorf e moussaka? Naturalmente c’è anche la specialità grigionese capuns con una squisita vellutata alla erbe. Il tutto accompagnato da una fetta di pane a lievitazione naturale direttamente dal forno – e il piacere è completo.

Vegetariana, flessitariana, regionale

E se invece avete voglia di un pezzo di carne tenera o di un gustoso pesce? Nessun problema. Basta chiedere il piatto del giorno consigliato. Ovviamente vale anche per la carne e il pesce: tutto è fresco di giornata e proviene da fornitori di fiducia della regione.

Purista, creativa, radicata

Responsabile dell’arte culinaria è Kari Walker. «Una ricetta è morta – sta a te come chef darle vita», dice Kari, originaria del Galles, che ha appreso la sua arte nelle migliori cucine dell’Europa e dell’Asia. Crea i menù nel «Giodi» dal 2020. Per farlo lascia briglia sciolta alla creatività – con tutti gli ingredienti che crescono nei Grigioni. Una delle sue dritte: la pastinaca. Kari Walker porta alla ribalta questo ortaggio a radice, che in molte cucine viene messo in ombra da patate e carote. Infatti, oltre a preziose vitamine, minerali e a un’azione antibatterica, nelle mani di Kari Walker la pastinaca regala soprattutto una cosa: piacere per il palato.