Header

Ricerca

Login

Made by Members: Julia Faulhaber

Chi frequenta il settore svizzero dell’hospitality o del lifestyle, avrà sicuramente sentito il nome «Faulhaber Marketing Services». Con la sua agenzia, Julia Faulhaber guida i brand attraverso il panorama svizzero dei marchi. E nei suoi viaggi porta sempre con sé una piccola compagna.

american-express-made-by-members-julia-faulhaber-stagestatic

Julia Faulhaber lavora nel settore alberghiero da quando ha preso il diploma di maturità. Dopo avere lavorato per gli hotel Kempinski e l’hotel Bar au Lac di Zurigo, dopo la nascita dei suoi figli aveva ricevuto diverse offerte per cambiare settore. Ma la cosa è sempre stata fuori discussione. Infatti, nutre una vera passione per il suo lavoro. Per questo, dal 2011 con la sua agenzia Faulhaber Marketing Services assiste marchi del settore dei viaggi e dei beni di lusso. Nell’intervista ci spiega perché ha deciso di fare il grande passo.

Julia, come ti è venuta l’idea di metterti in proprio?

Durante il periodo che ho lavorato nel settore alberghiero come responsabile vendite e marketing spesso mi chiedevano se conoscessi qualcuno in grado di dare una mano a questo o quell’hotel a posizionare il suo marchio. Quando mi sono resa conto che la domanda in questo campo è in crescita, ho messo giù un piano e sono partita.

Oltre all’idea in sé c’erano anche altri motivi?

Perché mi sono messa in proprio? A causa della mia passione per il settore, i viaggi, la scoperta. Ma anche per riuscire a conciliare professione e famiglia.


Gli ultimi diciotto mesi però non sono stati particolarmente rosei per il settore...

Certo, è vero. A causa del coronavirus l’ultimo anno è stato una grande sfida per noi. Tutto era più dispendioso, i lavori duravano più a lungo. Abbiamo avuto molto da fare. Ma in compenso sono nate anche molte nuove idee.

Qual è la tua motivazione ad andare avanti nei periodi difficili?

Ho un ottimismo pazzesco e mi ispiro sempre alla massima: Sì, arriveremo alla meta. In realtà, con la forza di volontà e l’energia necessarie ce la facciamo sempre. Questo modo di pensare me l’ha trasmesso mio padre.

Come avete gestito l’anno scorso come agenzia?

Per fortuna da noi lo smart office si praticava già prima del 2020. Quindi non abbiamo dovuto stravolgere tutto. Ci siamo però impegnati ancora di più sul fronte dei processi innovativi e abbiamo sostenuto le aziende in quest’ambito.

Nel settore alberghiero c’è spazio per l’innovazione?

Assolutamente sì. Cito come esempio il Cervo Mountain Resort di Zermatt. Durante la crisi pandemica hanno ristrutturato e si sono presentati sul mercato con un concept completamente nuovo fortemente orientato alla sostenibilità.

Ti piace viaggiare anche per motivi non professionali?

Certamente! Amo viaggiare. Per me è una speciale fonte d’ispirazione. Non importa dove mi trovi: osservo il mondo con curiosità e assorbo, un po’ come una spugna, tutte le impressioni che posso per utilizzarle poi sul lavoro e nella vita privata.

E in questi viaggi naturalmente porti sempre con te la tua carta American Express, no?

La mia carta American Express Platinum è una fedele compagna nei miei viaggi. Già varie volte mi ha aiutato in situazioni rischiose.

Quest’anno festeggiate il vostro decimo anniversario. Faresti qualcosa di diverso?

Se farei qualcosa di diverso? Riflette per qualche istante. No!


Julia Faulhaber Made by Members Video