Header

Ricerca

Login

Arte e cultura a ogni passo

Già in epoca medievale San Gallo era un importante centro europeo di educazione e cultura. Ma ancora oggi questa città della Svizzera orientale ha molto da offrire al mondo dell’arte: è patria di importanti artisti svizzeri come Roman Signer e Pipilotti Rist e anche l’offerta culturale dei suoi musei e luoghi pubblici è estremamente variegata. Monika Jagfeld, direttrice del «Museum im Lagerhaus» vi accompagna in una visita culturale della città.

american-express-selects-st-gallen-1

Il «Lagerhaus» è un importante complesso di edifici a est della stazione e senza ombra di dubbio uno dei punti caldi della scena culturale sangallese. Fino agli anni ‘80 del secolo scorso veniva ancora utilizzato come deposito franco doganale per l’industria tessile, mentre oggi ospita, oltre alla Kunst Halle Sankt Gallen, anche gallerie e numerosi atelier. Come ad esempio quello dei due fratelli Patrik e Frank Riklin, conosciuti a livello internazionale, che qui hanno messo le loro radici creative.

Dilettanti e autodidatti benvenuti!

Dal 1988 il «Lagerhaus» ospita anche il museo che porta lo stesso nome, l’unico in Svizzera specializzato in outsider art, arte spontanea e arte naïf svizzeri, orientamenti artistici i cui prodotti sono creati da dilettanti e autodidatti che non hanno mai completato una formazione artistica accademica. E la collezione del «Museum im Lagerhaus» è immensa: comprende più di 8000 opere di oltre 180 artiste e artisti.

Tappe della varietà culturale sangallese

Ma siamo soltanto all’inizio: durante il giro della città non scoprirete soltanto arte nel senso più stretto del termine custodita all’interno di musei e gallerie – nel corso della visita guidata Monika Jagfeld vi mostrerà in modo impressionante che a San Gallo l’arte è onnipresente anche negli spazi pubblici, facendovi conoscere opere d’arte meno manifeste, come ad esempio l’orologio binario dell’artista svizzero Norbert Möslang nella stazione di San Gallo, i progetti dell’archistar Santiago Calatrava o l’arte in vetrina di Hiltibold. Qui vale la pena scoprire anche l’arte di godersi la vita: per un caffè nella «Militärkantine», la mensa militare proclamata monumento nazionale, rimane sempre abbastanza tempo. Il tour prosegue quindi con un giro nel quartiere dei musei, prima di finire in bellezza nella «City Lounge» dell’artista multimediale Pipilotti Rist: un salotto rosso nel bel mezzo della città che vi farà venire voglia di rilassarvi.

Una città ricca d’arte nella Svizzera orientale

american-express-selects-st-gallen-13

Un parco per l’arte

La fontana Gauklerbrunnen di Max Oertli presso il Kunstmuseum.

american-express-selects-st-gallen-15

Il salotto cittadino di San Gallo

Una piazza rossa di Pipilotti Rist e Carlos Martinez.

american-express-selects-st-gallen-5

Museum im Lagerhaus

Arte spontanea svizzera, art brut e arte naif.

Offerte

Einstein St.Gallen

Sebastian Zier sposa la classica haute cuisine francese con le appassionate influenze di uno stile culinario all’avanguardia. L’esperienza è completata dall’abbinamento del vino giusto, che conferisce un tocco di armonia a ogni portata.